Archivio per febbraio, 2008

ISO Master: gestione delle immagini ISO e NRG

Posted in Open source, Software, Ubuntu with tags , , , , , , , , , , , on 29, febbraio, 2008 by kooala23

In alcuni articoli passati, ho parlato di come come montare, creare e convertire immagini ISO, in Linux. Avevo cercato di dimostrare che in questo campo, noi utenti Gnu/Linux, disponiamo di ottime alternative ai più noti programmi Windows (Daemontools e Magic Iso). Oggi voglio parlavi di ISO Master, un altra interessante applicazione per la gestione delle immagini ISO. Quest’ottimo programma ci permette, grazie alla comoda interfaccia grafica, di: creare ISO, agiungere o rimuovere file e cartelle dalle immagini e creare bootable cd. ISO Master può aprire sia immagini ISO che NRG, ma può solo salvarle in formato ISO. L’unica cosa un po’ fastidiosa è che non supporta il “drag and drop”. Ciò nonostante ISO Master resta un prodotto utile ed interessante. Se volete provarlo, potete scaricarlo dal sito ufficiale, già pacchettizzato per le principali distribuioni (Debian/Ubuntu, Fedora, Suse, Slackware, ecc).

Gestiamo il nostro iPod con Floola

Posted in Software with tags , , , , , , , , , on 29, febbraio, 2008 by kooala23

Floola è un ottima alternativa libera ad iTunes, che ci permette di gestire comodamente iPod e Motorola mobile phone. È un applicazione stand alone e non necessita quindi di nessuna installazione. Floola gira su Windows, Linux e Mac, e supporta tutte le principali funzioni dell’iPod come: artwork, podcast e playlist. Questo comodissimo tool consente inoltre di convertire i formati audio e video non supportati, e di aggiungere video da YouTube e MySpace, semplicemente inserendo l’Url della pagina. Le possibilità sono tante, se possedete un iPod, vi consiglio di provarlo. Questo è il sito ufficiale, dal quale potete scaricare l’ultima versione del software.

Il cantone svizzero di Solothurn, passa a Debian GNU / Linux

Posted in Distribuzioni, News, Open source with tags , , , , , , on 29, febbraio, 2008 by kooala23

Il cantone svizzero di Solothurn, si è impegnato a terminare la migrazione di 2000 desktop a Debian GNU / Linux, entro la fine del 2008. Il più grande progetto Open source svizzero procede uniformemente; “la conversione è un successo completo e un passo avanti importante”, afferma entusiasta Kurt Bader, il direttore dell “Office for Computer Science and Organization” del cantone di Solothurn. Il piano per il passaggio è stato pianificato in tre fasi, che prevedono il progressivo abbandono di applicazioni Microsoft. Tra i fattori determinanti per la decisione, come: la stabilità, la sicurezza, l’immunità dai virus, la flessibilità, la liberazione dai vincoli di mercato e il risparmio obiettivo; due argomenti sono prevalsi: l’indipendenza dai fornitori e dalla relativa politica di affari, e il basso costo di ottimizzazione. Insomma buone notizie, non solo in casa Debian, ma per il mondo GNU / Linux in generale.

Ecco l’articolo originale in inglese.

Ubuntu Brainstorm: una tempesta di idee

Posted in News, Ubuntu with tags , , , , , , on 28, febbraio, 2008 by kooala23

Poco più di una settimana fa, avevo parlato del primo compleanno di IdeaStorm, la fortunata iniziativa Dell, che permette agli utenti di proporre le proprie idee. Bè, oggi è stato inaugurato Ubuntu Brainstorm, un sito molto simile a quello della Dell, con lo scopo di conoscere ciò che la gente veramente si aspetta dalle prossime release di Ubuntu. In questo spazio, gli utenti potranno: proporre idee, votare quelle degli altri, commentarle e controllarne lo stato di sviluppo. Insomma, un iniziativa molto interessante e utile perchè unisce, ancora di più, la comunità Ubuntu, già molto collaborativa.

gPodder; a tutto podcast!

Posted in Software, Ubuntu with tags , , , , , , , , on 28, febbraio, 2008 by kooala23

Oggi volio parlarvi di gPodder, un piccolo programma per la gestione dei podcast. A differenza di Amarok e Listen, quest’applicazione è stata pensata per svolgere un solo compito, e lo svolge appieno. gPodder infatti, ci consente di gestire comodamente, i nostri canali di podcast preferiti. Il suoi pregi principali sono sicuramente la semplicità e la leggerezza. Gli utenti Ubuntu possono installarlo con un semplice:

sudo apt-get install gpodder

altrimenti è possibile scaricarlo dal sito ufficiale. Questa, invece, è una lsta completa dei podcast italiani, suddivisi per categoria.

Pajitnov, il papà del Tetris, è contro al free software: “non dovrebbe esistere”

Posted in News, Open source with tags , , , , , , on 28, febbraio, 2008 by kooala23

In un’intervista rilasciata ad un periodico spagnolo, Pajitnov, il noto inventore del Tetris, si è lasciato andare a giudizi nettamente negativi nei confronti del free software: “Il free software è il parto di uno stato mentale di ribellione adolescenziale nichilista, e non porta da nessuna parte”. Certo è, che dev’essere difficile, se non letteralmente impossibile, per un ex-dipendente Microsoft, che ha assistito alla nascita e alla diffusione dei personal computer e del conseguente buisness, arrendersi all’idea della diffusione libera dei software. Pajitnov ne ha un po’ per tutti, Stallman, gli sviluppatori, ecc… L’impressione che mi ha dato è quella di un reduce di guerra, che non riesce a concepire l’esistenza di un mondo pacifico e pluralistico.

Ecco l’articolo del P.I.

Nostalgia di PeerGuardian? Tranquilli, c’è IPBlock

Posted in Software, Ubuntu with tags , , , , , , , , on 24, febbraio, 2008 by kooala23

In molti, passando da Windows a Linux, avranno sicuramente sentito la mancanza di PeerGuardian 2, un ottima applicazione pensata per bloccare gli indirizzi IP di alcune compagnie e corporazioni che potrebbero voler violare la privacy degli utenti mentre usano Internet e le reti peer-to-peer. Ora però gli utenti Gnu/Linux, possono dormire sonni tranquilli grazie ad IpBlock, un ottimo software che ricalca le funzioni di PeerGuardian 2. Chiunque abbia utilizzato, almeno una volta PG2, si troverà sicuramente subito a proprio agio con questo Ip blocker grafico. IpBlock fa parte del pacchetto IpList, che è reperibile in questa pagina di SourceForge. Le liste abilitate di default sono:

level1.gz – Organizzazioni anti-P2P e indirizzi governativi

ads-trackers-and-bad-pr0n.gz – Siti porno e pubblicitari intrusivi

spyware.gz – Spyware e adware servers

edu.gz – IP degli Istituti scolastici e Universitari conosciuti

bogon.gz – Indirizzi di rete privata, indirizzi riservati o non ancora assegnati.

Se volete però, potete aggiungere altre liste, a seconda delle vostre esigenze. Le liste sono scaricabili da questo sito. Insomma, una sicurezza in più per tutti, non solo per chi utilizza reti P2P.