L’interesse italiano per l’Open source

Come ho già detto più volte, l’Italia, non è sicuramente uno dei paesi più all’avanguardia per quanto riguarda l’adozione del software libero. Ultimamente però le cose sembrano cambiare, sopratutto nel campo della Pubblica Amministrazione. Da qualche giorno infatti, la Commissione Open Source, che opera in seno al CNIPA, il braccio informatico del Governo, ha avviato un indagine conoscitiva rivolta rivolta agli operatori di mercato che vedono nell’Open source una parte del proprio business. L’indagine è aperta fino al 7 marzo; chi vuole partecipare può utilizzare il form pubblicato nell’apposita pagina del sito del CNIPA. Lo scopo principale della Commissione è quello di aggiornare le linee guida per l’acquisizione di soluzioni aperte nei sistemi informativi della Pubblica Amministrazione. Insomma, vada come vada, è da apprezzare lo sforzo di allargare gli orizzonti, e di guardare all’Open Source come un alternativa reale.

Articolo del Punto Informatico 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: