Archivio per Microsoft

Ultimi voti per il SourceForge.net Community Choice Awards 2008

Posted in News, Open source, Software with tags , , , , , , on 15, luglio, 2008 by kooala23

Tutto è pronto per la fase finale del SourceForge.net Community Choice Awards 2008, l’annuale concorso, organizzato da SourceForge, per dare maggiore visibilità ai progetti Open Source di maggior valore. Quest’anno, le scelte di Sourceforge, hanno fatto molto discutere, sia in positivo che in negativo. Se da un lato infatti i Community Choice Awards (CCA), hanno aperto le porte a tutti i progetti Open Source (gli anni scorsi potevano partecipare solo i progetti su SourceForge.net) lasciando interamente la scelta alla comunità, dall’altro ha spiazzato un po’ tutti il nome di Microsoft in cima alla lista degli sponsor, come Diamond Sponsor.

Continua a leggere

Xandros acquisisce Linspire… le critiche di Carmony e le risposte di Typaldos

Posted in Distribuzioni, Gnu/Linux, News with tags , , , , , , , , on 2, luglio, 2008 by kooala23

Linspire è stata acquistata da Xandros. La notizia è stata inizialmente divulgata da Kevin Carmony, ex amministratore delegato di Linspire, che nei giorni scorsi ha pubblicato, sul proprio blog, un memorandum con cui l’azienda notificava ai propri azionisti l’avvenuta vendita di Linspire a Xandros. Ieri la notizia è stata confermata da un portavoce di Xandros, ma l’annuncio ufficiale è atteso per oggi. Nel frattempo però Andreas Typaldos, CEO di Xandros, ha risposto ad alcune domande sull’argomento. Continua a leggere

Mark Shuttleworth intervistato da Linux-Magazine Italia

Posted in Gnu/Linux, News, Ubuntu with tags , , , , , , , , , on 14, giugno, 2008 by kooala23

Mark Shuttleworth ha recentemente rilasciato un intervista a Vincenzo Ciaglia di Linux-Magazine Italia. Penso che la traduzione verrà pubblicatra sul prossimo numero della rivista. Le domande sono quasi tutte incentrate su Ubuntu 8.04 LTS. Vengono però affrontati altri temi interessanti come: la nascita della Canonical, la collaborazione tra Novell e Microsoft, e il ruolo di Ubuntu nel panorama Gnu/Linux.

Eccone un estratto:

1) Hi Mark, thank you for your availability. Some simple questions to introduce you to our readers to start. What’s your role at Ubuntu/Canonical and what do you do in your spare time? What are your hobbies?
My favourite sport is snowboarding, and I enjoy travel to tropical spots. But ultimately I’m happiest when I’m being a geek, reading, playing games or relaxing with friends. Continua a leggere

Pajitnov, il papà del Tetris, è contro al free software: “non dovrebbe esistere”

Posted in News, Open source with tags , , , , , , on 28, febbraio, 2008 by kooala23

In un’intervista rilasciata ad un periodico spagnolo, Pajitnov, il noto inventore del Tetris, si è lasciato andare a giudizi nettamente negativi nei confronti del free software: “Il free software è il parto di uno stato mentale di ribellione adolescenziale nichilista, e non porta da nessuna parte”. Certo è, che dev’essere difficile, se non letteralmente impossibile, per un ex-dipendente Microsoft, che ha assistito alla nascita e alla diffusione dei personal computer e del conseguente buisness, arrendersi all’idea della diffusione libera dei software. Pajitnov ne ha un po’ per tutti, Stallman, gli sviluppatori, ecc… L’impressione che mi ha dato è quella di un reduce di guerra, che non riesce a concepire l’esistenza di un mondo pacifico e pluralistico.

Ecco l’articolo del P.I.

Yahoo dice no a Microsoft

Posted in News with tags , , , , on 9, febbraio, 2008 by kooala23

Niente è ancora ufficiale, ma sembra che Yahoo abbia rifiutato l’offerta di Microsoft. Lo riferisce il Wall Street Journal, citando una fonte «informata dei fatti». Per ora solo il New York Times sembra confermare la notizia. Yahoo rifiuterà formalmente l’offerta, solo lunedì, con una lettera in cui spiegherà le proprie motivazioni. Sembra che Yahoo ritenga l’offerta di Microsoft troppo bassa, e che non sia intenzionata a prendere in considerazione offerte inferiori ai 40 dollari per azione (Microsoft ne aveva offerti 31). Non ci resta che attendere la risposta di Microsoft, che dovrebbe aumentare l’offerta di ben 12 miliardi.

Ecco la notizia in inglese

New York Times, le ragioni dell’offerta di Microsoft

Posted in News with tags , , , , , , , , , , on 2, febbraio, 2008 by kooala23

                                                                                      

La notizia dell’offerta di Microsoft per l’acquisto di Yahoo, ha invaso la rete, le televisioni e le prime pagine dei giornali. In molti si sono chiesti che cosa si nasconda dietro ad una tale offerta. Molto interessante è l’analisi che ne ha fatto il New York Times. Steve Lohr, l’autore dell’articolo in questione, crede che l’offerta sia una tacita e difficile ammissione da parte di Microsoft, che i propri affari on line non stanno andando affatto bene e che le perdite continuano ad aumentare, mentre Google fa i miliardi. Microsoft si è trovata in una battaglia, in cui, il miglioramento degli algoritmi di ricerca e dei software on line, non è abbastanza. Google è in prima linea tra le compagnie che offrono programmi come servizi on line, tra cui alternative web a prodotti commerciali di casa Microsoft (word processor, fogli di calcolo, client di posta, ecc). Microsoft si sta muovendo, solo ora, per offrire questo tipo di servizi. “Questo dimostra quanto la Microsoft sia preoccupata da Google,” ha detto David B. Yoffie, un professore dell’Harvard Business School. Insomma, la battaglia è aperta!

Microsoft offre 44,6 miliardi per Yahoo

Posted in News with tags , , , , , , , on 1, febbraio, 2008 by kooala23

 

Si, proprio così, Microsoft ha avanzato una mega-offerta, per l’acquisto di Yahoo. Più di quarantaquattro miliardi di dollari, è il più grande investimento che Microsoft abbia mai fatto. L’offerta va ben oltre il reale prezzo di mercato di Yahoo. “Abbiamo grande rispetto per Yahoo ed insieme, possiamo offrire delle soluzioni sempre più emozionanti per i consumatori, gli editori e gli inserzionisti e competere al meglio nel mercato dei servizi online ” ha dichiarato oggi Steve Ballmer. L’obiettivo di Microsoft è quello di riportare Yahoo agli antichi splendori. Google non viene mai nominato direttamente, ma queste affermazioni parlano chiaro: “oggi, il mercato è sempre più dominato da un unico concorrente, che sta consolidando la propria superiorità”.  Insomma staremo a vedere, certo è che scalzare Google dalla posizione in cui si trova è un impresa titanica, anche per un colosso come Microsoft.

Notizia in inglese 

Microsoft e beneficenza, cosa si nasconde?

Posted in News, Open source with tags , , , , , , , on 24, gennaio, 2008 by kooala23

Microsoft ha annunciato che, nei prossimi cinque anni, stanzierà 235.5 milioni di dollari, per insegnare a professori e studenti di tutto il mondo a usare i propri prodotti. Microsoft ha già usato in passato questa tattica per abbattere la concorrenza. Naturalmente, agli occhi del mondo, questa mossa, passerà come un grande atto di beneficenza. Peccato che a rimetterci siano iniziative come quella di Città del Capo, di cui ho parlato ieri. Insomma, dietro alla beneficenza si nasconde anche un’abile manovra pubblicitaria. Non voglio fare discorsi moralistici su quest’argomento, ma credo che, obiettivamene, questi comportamenti siano nocivi per tutti, anche per gli stessi bambini del terzo mondo, che, imparando ad usare software commerciali, si troveranno in difficoltà con i prodotti Open source. Quest’atteggiamento del colosso di Redmond, mostra comunque un certo timore per la concorrenza. Il nuovo millennio ha potato con sé, concetti del tutto innovativi, sia riguardo al mondo dei software, sia riguardo alla cultura e all’informazione in generale. Oggi, a insidiare Microsoft non è tanto la figura materiale di un azienda, quanto il dilagare di una nuova cultura.

Qui potete leggere la notizia (in inglese)

Caso Samba-Microsoft: nuovi orizzonti

Posted in News, Open source with tags , , , , on 25, dicembre, 2007 by kooala23

Finalmente Samba avrà accesso alle specifiche dei Microsoft Work Group Server Protocol. Naturalmente, la decisione non è stata presa dai dirigenti Micosoft in un attimo di magnanimità, ma dall’ente Antitrust della Commissione Europea, che l’ha condannata per abuso di posizione dominante. In realtà era più che giusto che si prendesse questa decisione, in quanto Samba chiedeva di visionare le specifiche e la documentazione dei protocolli, solo per migliorare l’interazione tra Linux/unix e Microsoft. Ora Samba potrà sviluppare software maggiormente integrati e interoperabili con la piattaforma Windows. Dopo anni e anni di monopolio, il mondo del software sta finalmente iniziando ad aprirsi a una nuova politica, più libera, che dà, anche alle realtà minori, la possibilità di crescere e svilupparsi.

samba2.jpeg vista1.jpeg

Leggi la notizia completa di P.I.