Archivio per Intel

Rilasciato Ubuntu MID Edition 8.04. Cos’è e come provarlo

Posted in Distribuzioni, Gnu/Linux, Hardware, News, Ubuntu, Virtualizzazione with tags , , , , , , , , , , , on 27, giugno, 2008 by kooala23

A due mesi dal rilascio di Ubuntu 8.04 LTS ed a poche settimane dall’annuncio di Ubuntu Netbook Remix, è stato rilasciato anche Ubuntu MID Edition 8.04. Con questo nuovo prodotto, la Canonical mira ad ampliare il raggio d’azione di Ubuntu al settore dei MID (Mobile Internet Device), dispositivi mobili ultra-portatili, pensati per accedere rapidamente alla rete. Ubuntu MID Edition è nato dal progetto Ubuntu Mobile and Embedded (UME) sponsorizzato dalla Canonical in collaborazione con il Moblin-org project sponsorizzato dalla Intel. In poche parole, si tratta di una versione modificata (minimizzata) di Ubuntu 8.04, ottimizzata per i processori Atom della Intel. In questa nuova versione di Ubuntu, infatti, molti pacchetti sono stati rimossi, alcuni sono stati aggiunti ed altri sono stati ottimizzati per funzionare meglio sui MID e gli UMPC.

Continua a leggere

Annunci

Canonical ha presentato Ubuntu Netbook Remix. Ubuntu per ultraportatili

Posted in Distribuzioni, Gnu/Linux, News, Ubuntu with tags , , , , , , , , , on 5, giugno, 2008 by kooala23

In un intervista rilasciata al Guardian il 22 maggio, Mark Shuttleworth, aveva fatto sapere che al Computex di Taipei, la Canonical, avrebbe presentato una nuova versione di Ubuntu. E così è stato. Il 3 giugno, al Computex 2008, la Canonical ha ufficialmente presentato Ubuntu Netbook Remix, una variante di Ubuntu appositamente pensata girare sugli UMPC (dispositivi ultraportatili alla Eee PC) e sui MID (Mobile Internet Devices, destinati soprattutto alla navigazione in Internet).

Continua a leggere

Aircrack-ng con una scheda Wireless Intel 3945 ABG

Posted in Gnu/Linux, Guide, Hardware, Sicurezza, Ubuntu with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , on 16, maggio, 2008 by kooala23

La Intel PRO/Wireless 3945ABG è una della schede wireless integrate più diffuse. La maggior parte delle distribuzioni la riconosce senza problemi, ma come accade con Ubuntu, non è possibile metterla in “mode monitor”, e quindi usarla con Aircrack- ng. Per chi ancora non lo conoscesse, Aircrack è una suite di strumenti per testare la sicurezza delle reti wireless, sviluppato da Christophe Devine. In Ubuntu è possibile installarlo con un semplice:

sudo apt-get install aircrack-ng

Come appunto stavo dicendo, i driver forniti con la distribuzione, che siano ipw3945 o iwl3945, non funzionano con aicrack, in particolare non consentono l’iniezione (injection). Dobbiamo quindi sostituirli manualmente con i driver alternativi, ipwraw-ng, che troviamo sul sito di aircrack-ng.

Installazione

Innanzitutto soddisfiamo queste dipendenze:

sudo apt-get install linux-headers-`uname -r` build-essential libssl-dev Continua a leggere

Consumo energetico nei sistemi Gnu/Linux. PowerTop è una possibile soluzione

Posted in Open source, Software, Ubuntu with tags , , , , , , , , , on 1, marzo, 2008 by kooala23

Oggi voglio parlarvi del consumo di batteria in Linux. Ho visto sul forum di Ubuntu (internazionale) , una discussione, con relativa statitistica, in cui molti ragazzi si lamentavano del consumo dei loro portatili. Allora navigando ho trovato questa comparazione fatta in ottobre, tra Windows Vista, Xp, Fedora 8 test 3 e Ubuntu 7.10. Dal raffronto è risultato che i sistemi Windows consumano meno delle due distribuzioni Gnu/Linux; e nello specifico, quella che consuma di più è Ubuntu. Gli utenti Linux, hanno però a disposizione vari tools per il risparmio energetico. Tra questi, quello che spicca per utilità e comodità è sicuramente PowerTop.

Continua a leggere

OLPC: i guai non finiscono mai

Posted in News, Open source with tags , , , , , , , , on 1, febbraio, 2008 by kooala23

Dopo le dimissioni di Mary Lou Jepsen, direttore tecnologico del progetto e dopo la denuncia, da parte di un azienda nigeriana, per violazione della proprietà intellettuale, la serie negativa di eventi, pare non finire più per “One Laptop per Child”. L’inizio del nuovo anno sembra anzi aver portato maggior scompiglio all’interno dell’organizzazione no-profit.
Il 7 Gennaio 2008, aveva segnato la definitiva rottura tra l’OLPC e Intel, dopo soli sei mesi di collaborazione. Ma il peggio deve ancora venire, perché ora le critiche giungono dai consumatori, e nello specifico, da quelli che avevano deciso di aderire all’iniziativa “Give one, get one”, che permette di donare un pc, acquistandone uno a prezzo maggiorato. Insomma, queste persone, che avevano deciso, nel periodo natalizio, di farsi un piccolo regalo, essendo allo stesso tempo utili socialmente, non hanno ancora ricevuto il proprio laptop XO. Una gestine dei clienti del tutto fallimentare, pacchi dispersi, centralini intasati, un vero disastro! Peccato, perché OLPC è un ottima iniziativa, che può contribuire a livellare il divario tecnologico. Questa sostanziale mancanza di coordinazione, ha fatto calare il livello di fiducia, del mono intero, per questo progetto; cosa gravissima se si pensa che nella beneficenza la fiducia è tutto.

Ecco un po’ di link utili:

Pagina di Wikipedia su OLPC

Un azienda nigeriana denuncia l’OLPC

Dimissioni di Mary Lou Jepsen

OLPC e Intel

OLPC fa infuriare i suoi clienti