Archivio per GTK

Dal GUADEC le prime indiscrezioni su GNOME 3.0

Posted in Desktop Environment, GNOME, Gnu/Linux, News with tags , , , , , , , , , on 11, luglio, 2008 by kooala23

In questi giorni (dal 7 al 12 luglio 2008), ad Istanbul, si sta svolgendo il GUADEC (acronimo di “GNOME Users’ And Developers’ European Conference”), l’annuale raduno di sviluppatori ed utenti GNOME. Ieri, 10 luglio 2008, il team GTK+ ha annunciato i propri progetti per GTK+ 3.0, e subito dopo, il team di GNOME, ha annunciato i piani per un futuro passaggio a GNOME 3.0. In realtà non si sà ancora niente di preciso, l’unica informazione reale che si ha fin ora, ci è fornita da quest’immagine

Continua a leggere

Annunci

Leonov, un client desktop per Launchpad

Posted in GNOME, Gnu/Linux, KDE, News, Software, Ubuntu, Web 2.0 with tags , , , , , , , , , , , on 4, luglio, 2008 by kooala23

Leonov è un client, che ci consente di sfruttare tutte le potenzialità di Launchpad, direttamente dal nostro desktop. Launchpad è un sito ed un servizio web, sviluppato dalla Canonical, che fornisce vari strumenti per lo sviluppo di progetti Open Source. Con Leonov, sia gli sviluppatori che gli utenti potranno accedere a Lauchpad senza aprire il proprio web browser. Il progetto è molto giovane, ed è ancora in fase di forte sviluppo, ma si può già provare. Continua a leggere

Rilasciato Google Gadget for Linux. Installiamolo su Ubuntu, Kubuntu e Xubuntu

Posted in GNOME, Gnu/Linux, Guide, KDE, News, Software, Ubuntu with tags , , , , , , , , , , , , , , , on 5, giugno, 2008 by kooala23

L’impegno di Google, nel portare le sue principali applicazioni su Linux continua. Dopo Google Desktop, Picasa e Google Earth, pochi giorni fa è stata rilasciata anche la versione Gnu/Linux di Google Gadgets. Googler Gadget for Linux fornisce una piattaforma Open Source per i desktop gadget, sia quelli sviluppati per la versione Windows di Google Desktop che gli Universal Gadgets di iGoogle. In realtà un modo per tenere i Google Gadgets su Linux, l’avevamo già visto in questo articolo, grazie a Screenlets. Oggi vedremo come installare Google Gadget for Linux, su Ubuntu e Kubuntu. La procedura è la stessa, anche se poi si può scegliere se avviare la versione GTK (GNOME) o quella QT (KDE). Ecco il procedimento. Continua a leggere

QGtkStyle: integrazione perfetta delle applicazione KDE in GNOME. Installazione ed uso

Posted in Desktop Environment, GNOME, Gnu/Linux, Guide, KDE, News, Ubuntu with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , on 24, maggio, 2008 by kooala23

Gli sviluppatori Trolltech hanno sviluppato QGtkStyle, uno strumento che permette di dare uno stile GTK alle applicazioni native Qt, sotto GNOME. Il problema dell’integrazione visiva tra le applicazioni KDE e quelle GNOME, ha sempre afflitto i sistemi Gnu/Linux. In Windows e Mac OsX, Qt, ha sempre avuto stili specifici, basati sul tema nativo del sistema. Se però, gli utenti KDE, hanno a disposizione il ‘GTK-Qt Theme Engine‘, che consente di dare alle applicazione GTK uno stile Qt, non esisteva nulla di simile per GNOME. L’unica soluzione era Qt QCleanlooks, ma non assicurava una perfetta integrazione. Con QGtkStyle, che usa direttamente il motore del tema GTK+, le applicazioni KDE diventano praticamente identiche a quelle native per GNOME, proprio come accade in Windows e Mac. QGtkStyle è veramente interessante e facile da installare. Continua a leggere

EnvyNG, tante novità

Posted in News, Open source, Software, Ubuntu with tags , , , , , , , , , , on 23, febbraio, 2008 by kooala23

È in arrivo EnvyNG, la nuova versione del noto software per l’installazione dei driver grafici Ati e Nvidia, su sistemi Debian/Ubuntu. Le novità sono molte: una nuova interfaccia GTK ed una QT4, per gli utenti Kde, la possibilità di salvare i pacchetti costruiti sull’hard disk, la divisione del software in tre pacchetti differenti: envy-core, envy-qt y envy-gtk e tanto altro. Sul blog di Alberto Milone, il papà di Envy, è inoltre comparso l’annuncio di un contest artistico per la creazione del logo e delle icone per la nuova versione del programma. Insomma, le novità sono molte, non ci resta che attendere.