Archivio per Podcast

Rilasciato Floola 3.0, un ottima alternativa libera ad iTunes

Posted in Gnu/Linux, iPod e lettori Mp3, News, Open source, Software, Ubuntu with tags , , , , , , , , , , , on 29, giugno, 2008 by kooala23

Floola è un applicazione multi-piattaforma che permette di gestire al meglio gli iPod e i cellulari Motorola. È sicuramente una delle più valide alternative libere ad iTunes in circolazione. Floola è un applicazione stand-alone e non necessita alcuna installazione. Supporta tutte le funzioni più usate dell’iPod: podcast, playlist ed artwork. Floola converte inoltre, automaticamente, i formati audio e video incompatibili. In questi giorni è uscita la versione 3.0, che include molte interessanti caratteristiche. Quella più importante è sicuramente il supporto delle foto.

Continua a leggere

Annunci

Rilasciato Banshee 1.0, una miriade di novità

Posted in Gnu/Linux, News, Open source, Software, Ubuntu with tags , , , , , , , , , , , on 12, giugno, 2008 by kooala23

In questi giorni, è stata rilasciata la nuova versione di Banshee. Per chi non lo conoscesse, Banshee è un ottimo Linux media player. La nuova release è la 1.0 e, come GNOME Do 5.0 si tratta di una major release. Questa nuova versione, va ad arricchire la già vasta gamma di funzionalità di questo ottimo prodotto. In gli sviluppatori di Banshee, assicurano di aver riscritto il software allo scopo di migliorarne le prestazione. Banshee 1.0 è infatti molto più veloce e leggero, e permette di gestire grandi collezioni musicali in un batter d’occhio. Tra le altre novità, le maggiori sono sicuramente: Continua a leggere

Gestiamo il nostro iPod con Floola

Posted in Software with tags , , , , , , , , , on 29, febbraio, 2008 by kooala23

Floola è un ottima alternativa libera ad iTunes, che ci permette di gestire comodamente iPod e Motorola mobile phone. È un applicazione stand alone e non necessita quindi di nessuna installazione. Floola gira su Windows, Linux e Mac, e supporta tutte le principali funzioni dell’iPod come: artwork, podcast e playlist. Questo comodissimo tool consente inoltre di convertire i formati audio e video non supportati, e di aggiungere video da YouTube e MySpace, semplicemente inserendo l’Url della pagina. Le possibilità sono tante, se possedete un iPod, vi consiglio di provarlo. Questo è il sito ufficiale, dal quale potete scaricare l’ultima versione del software.

gPodder; a tutto podcast!

Posted in Software, Ubuntu with tags , , , , , , , , on 28, febbraio, 2008 by kooala23

Oggi volio parlarvi di gPodder, un piccolo programma per la gestione dei podcast. A differenza di Amarok e Listen, quest’applicazione è stata pensata per svolgere un solo compito, e lo svolge appieno. gPodder infatti, ci consente di gestire comodamente, i nostri canali di podcast preferiti. Il suoi pregi principali sono sicuramente la semplicità e la leggerezza. Gli utenti Ubuntu possono installarlo con un semplice:

sudo apt-get install gpodder

altrimenti è possibile scaricarlo dal sito ufficiale. Questa, invece, è una lsta completa dei podcast italiani, suddivisi per categoria.

Listen: ottima alternativa ad Amarok. Vediamo come settarlo al meglio per il podcast italiano.

Posted in Software, Ubuntu with tags , , , , , on 23, dicembre, 2007 by kooala23

Come dicevo nel post precedente, Gnome offre una validissima alternativa ad Amarok. Il programma in questione si chiama Listen, ed è un ottimo riproduttore musicale, che incorpora tutte le principali funzioni della controparte Kde. Con Listen, infatti, possiamo: guardare i podcast, ascoltare webradio, trovare i testi delle canzoni, usufruire degli innumerevoli servizi offerti dalla fantastica Last.fm (info, video, brani, ecc), e, con Wikipedia, trovare informazioni su album e cantanti. Se cercate podcast italiani, potete trovarli catalogati per categoria su questo sito; basta copiare i link al feed, andare nella sezione podcast di Listen, cliccare col destro del mouse, scegliere nuovo feed podcast, e inserire il link. Così possiamo ascoltare, e in alcuni casi anche guardare, le nostre trasmissioni preferite. Lo stesso vale per le webradio, in questo sito potrete trovare una lista di quelle italiane, da aggiungere alla miriade di straniere, già inserita in Listen.

listen1.png

Consiglio infine di registrarsi a Last.fm, social radio che offre una miriade ottimi di servizi. Cliccando su musica, preferenze, audioscrobbler, potrete inserire i vostri dati Last.fm per loggarvi automaticamente. Così finalmente, dopo aver scelto la lingua di wikipedia, potremo sfruttare appieno tutte le potenzialità del nostro programma.