Archivio per 23, febbraio, 2008

Songbird: ecco come installarlo in Ubuntu

Posted in Guide, Software, Ubuntu with tags , , , , , , , , , on 23, febbraio, 2008 by kooala23

Songbird, è un interessantissimo player musicale Open source. È ancora in fase di sviluppo, ma è comunque già utilizzabile in tutte le sue funzioni. L’interfaccia grafica è molto simile a quella di iTunes, a cui si oppone come alternativa Open source. Songbird, combina le funzioni del joukebox con quelle del web browser, permettendoci di ascoltare sia i contenuti multimediali dei siti, che la nostra collezione di brani. Le sue caratteristiche principali sono: la compatibilità con Windows 2000/XP, Mac OS X, e Linux, la capacità di riprodurre diversi formati audio, come MP3, AAC, Ogg Vorbis, FLAC e WMA, la possibilità di utilizzare skin, il fatto che i file multimediali presenti nelle pagine visualizzate dal browser integrato diventino riproducibili in Songbird, RSS integrato e download di file MP3, la possibilità di utilizzare blog mp3 come playlist, preferiti personalizzabili, la disponibilità di estensioni, proprio come in Mozilla Firefox, la possibilità di creare dei mix personalizzabili, la possibilità di eseguire una ricerca nel computer dell’utente per localizzare tutti i file audio, al fine di aggiungerli alla libreria locale, la presenza di un’interfaccia grafica facilmente configurabile e della modalità “miniplayer”, scorciatoie da tastiera e supporto per i tasti speciali ed aggiornamenti automatici. Insomma, Songbird è un prodotto veramente interessante. Ma ora passiamo all’installazione su Ubuntu. In realtà una guida non servirebbe, perché è una procedura veramente semplice.

1 Scarichiamo il programma dal sito ufficiale, e scompattiamolo nella directory che preferiamo.

2 Scarichiamo l’icona da abbinare al programma, scegliendola tra quelle a disposizione in questa pagina.

3 Creiamo un entrata nel menù principale, cliccando col destro su applicazioni e selezionando modifica menù.

4 Entriamo nella sezione Audio e Video e clicchiamo su nuova voce.

5 Ora nella casella del nome mettiamo Songbird, in quella del comando clicchiamo su esplora, entriamo nella cartella dell’installazione e selezioniamo il file Songbird e nel commento mettiamo una breve descrizione del software. Pio clicchiamo sul riquadro a sinistra con la molla del lanciatore e, sfogliando, andiamo a cercare la cartella dove è salvata l’icona che abbiamo scaricato, la apriamo e selezioniamo l’immagine.

6 Adesso il programma è installato e reperibile dal menù principale. Lo apriamo e settiamo le impostazioni iniziali, come la lingua e la directry dove teniamo la nostra collezione musicali, e il gioco è fatto.

Insomma, ecco che, in pochi e semplici passi, possiamo cominciare ad usufruire di quest’ottimo media player, che può benissimo sostituire o affiancare altri programmi Open source come Listen.

EnvyNG, tante novità

Posted in News, Open source, Software, Ubuntu with tags , , , , , , , , , , on 23, febbraio, 2008 by kooala23

È in arrivo EnvyNG, la nuova versione del noto software per l’installazione dei driver grafici Ati e Nvidia, su sistemi Debian/Ubuntu. Le novità sono molte: una nuova interfaccia GTK ed una QT4, per gli utenti Kde, la possibilità di salvare i pacchetti costruiti sull’hard disk, la divisione del software in tre pacchetti differenti: envy-core, envy-qt y envy-gtk e tanto altro. Sul blog di Alberto Milone, il papà di Envy, è inoltre comparso l’annuncio di un contest artistico per la creazione del logo e delle icone per la nuova versione del programma. Insomma, le novità sono molte, non ci resta che attendere.