Archivio per Grub

UNetbootin: installare le distribuzioni senza CD e creare USB bootable

Posted in Distribuzioni, Gnu/Linux, Guide, News, Software with tags , , , , , , , , , , , , , on 13, luglio, 2008 by kooala23

Vi ricordate di UNetbootin? Ve ne ho parlato, qualche mese fa, in questo articolo. Da allora però le cose sono veramente cambiate. UNetbootin è un prodotto molto interessante, che ci permette di installare le principali distribuzioni Gnu/Linux, su di una partizione reale (proprio come un installazione normale), senza bisogno di CD. È disponibile sia per Windows che per Linux. All’epoca del primo articolo, il progetto era molto giovane e semi-sconosciuto.

Continua a leggere

Annunci

UNetbootin. Installiamo le distribuzioni Linux senza bisogno di cd

Posted in Guide, Open source, Software with tags , , , , , , , , , on 26, gennaio, 2008 by kooala23

UNetbooting è un comodissimo programma Open source, che ci consente di installare molte distribuzioni Linux, sul nostro pc, senza bisogno di masterizzare il cd. A differenza di Wubi, UNetbootin installa le distro su una partizione reale, proprio come accade nelle installazioni standard (tramite cd). Grazie a quest’ottimo software, potremo quindi creare sistemi dual-boot in pochissimi passaggi. Uneboting è disponibile sia per Linux che per Windows, e permette di installare:Ubuntu e derivati ufficiali, (7.10 ,7.04 ,di 6.10 , 6.06 e dell 8.04), Fedora (8, 7e Rawhide), openSUSE (10.3, 10.2 e Factory), CentOS (5.1), Debian (Stable/Etch, Testing/Lennyed Unstable/Sid), ArchLinux (2007.08), Frugalware Linux (stabile, testing e corrente), Foresight Linux (1.4.2), VectorLinux (5.9), Mandriva (2008.0 e 2007.1) e Slackware (12.0).

INSTALLAZIONE

Ecco un esempio, preso dal sito ufficiale, di come funziona. Poniamo di dover installare OpenSuse da Ubuntu. Continua a leggere

Grub: gestione e ripristino

Posted in Software, Ubuntu with tags , , , , , on 24, dicembre, 2007 by kooala23

GRUB (GRand Unified Bootloader) è un boot loader semplice da usare, perché configurato attraverso un normale file di configurazione (chiamato menu.lst e situato nella directory dove è presente grub, normalmente /boot/grub).” così esordisce la pagina di wikipedia dedicata a Grub. Ed è vero, Grub è infatti un ottimo boot loaer, ma può comunque capitare di incasinarlo. Così ho deciso di parlarvi di due ottimi prodotti per gestirlo e ripristinarlo. Il primo è StartUp manager (SUM), e serve a gestire Grub graficamente, il secondo è Super Grub Disk, un cd live che ci consente di ripristinarlo in caso di problemi. In ogni caso, prima di compiere qualsiasi operazione, consiglio a tutti dai dare un occhiata a questa guida del forum di Ubuntu, che spiega le funzioni di base del nostro boot loader.

startupmanager.jpg

StartUp manager, come appunto dicevo, ci permette di gestire Grub tramite una comoda interfaccia grafica, e quindi di editare rapidamente il file di configurazione. In realtà esistono tantissimi programmi che consentono di settare Grub, ho scelto questo solo perché è stato inserito nei repertory Universe, e basta un sudo apt-get install startupmanager, per installarlo.

E’ veramente facile da usare, ma segnalo comunque una breve guida, sempre del forum di Ubuntu. Con SUM, oltre cambiare le impostazioni del boot, potrete anche cambiare il tema Usplash e quello di Grub.

Super Grub Disk, è invece da usare nelle situazioni più estreme, quando cioè, dopo qualche operazione andata male, grub non riesce più a caricare il sistema operativo. In questi casi ci basterà fare il boot da cd, inserendo Super Grub, precedentemente masterizzato, nel lettore, e scegliere di reinstallare Grub. Il programma è scaricabile in formato iso dal sito del produttore, nel quale troveremo anche tutta la documentazione e una mini-guida all’utilizzo del prodotto.