RiflettoTv, sotto sequestro della GdF, si scusa con gli utenti. Chiude il rivoluzionario portale di streaming video

Con l’articolo su Zattoo e quello su StreamerOne, ho inaugurato la categoria Streaming Web Tv. Ho deciso di pubblicare un articolo a setimana su questo argomento. Nel prossimo post volevo parlavi di RiflettoTv, uno dei servizi più eccezionali, a livello internazionale. Non ne ho parlato prima perché ero convinto che bene o male tutti lo conoscessero e poi perché volevo parlarne approfonditamente. Da qualche giorno però, sulla home page del progetto, è comparsa quest’inequivocabile avviso:

Inizialmente non erano trapelate notizie certe sull’accaduto. Ieri però RiflettoTV ha diramato una nota per chiarire l’accaduto, e per scusarsi con gli utenti. Eccola:

“Dal 14 maggio 2008 l’avventura di RiflettoTV, ormai noto portale di notizie e di video di ogni genere, sembrava essersi fermata a causa del sequestro del portale da parte della Guardia di Finanza la quale aveva ravvisato un illecito relativo alle norme che regolano il diritto d’autore.

Dopo poco si veniva a sapere che si trattava di alcuni film in particolare, del canale dei video musicali e di altri video riscontrabili qua e là nel sito. Rifletto, però, non ha mai lucrato su produzioni non proprie, non ha mai chiesto danaro per i film che pubblicava. L’obiettivo è sempre stato quello di fare informazione, come ogni buon ufficio stampa (in questo caso, video).

Ora la redazione, dopo quanto accaduto, frutto di una leggerezza dei propri dirigenti e della interpretazione evidentemente fallace di normative e sentenze, invia a tutti gli utenti le proprie scuse, avvisando che non saranno più visibili contenuti non propri se non attentamente licenziati, spariranno alcuni canali (tra cui quello sul cinema e quello sulla musica) e saranno introdotte molte novità tra cui la presentazione da parte di alcuni tra i più noti presentatori e personaggi del mondo della televisione usuale.”

Rifletto Tv, fin dalla sua nascita, è stato al centro di dibattiti e discussioni. In molti si erano interrogati sulla legalità del servizio offerto. Soprattutto quando, nel settembre 2007, a pochi mesi dal lancio, mise a disposizione del pubblico Ratatouille, il noto film d’animazione Disney/Pixar, da poco uscito nelle sale. Da allora, RiflettoTV, ha dato a migliaia di utenti, la possibilità di vedere ottimi film e tanti altri contenuti. Insomma, sta volta RiflettoTV ha realmente chiuse le porte. Come sempre in questi casi resta un po di tristezza e la sensazione di non averlo sfruttato abbastanza. È difficile che in futuro nascano progetti di questo spessore, la legge parla chiaro.

Articoli correlati:

StreamerOne, i canali principali della TV italiana su internet

Zattoo, la migliore Internet TV anche per Linux: Rai, Mediaset e tanto altro

Salvare gli stream video con MPlayer

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: