Ubuntu Studio 8.04. Ecco le novità della nuova versione

Come accennavo nell’articolo su Mythbuntu, l’uscita di Ubuntu Hardy Heron, ha un po messo in ombra le nuove versioni delle distro che ne seguono il circolo di rilascio semestrale. Oggi voglio parlarvi di Ubuntu Studio 8.04, una ottima distribuzione per la produzione multimediale. A differenza di Kubuntu, Ubuntu Studio 8.04 è una versione LTS (con supporto a lungo termine). Le principali novità di questo rilascio sono: Gnome 2.22.1, X.Org 7.3, ALSA 1.0.16, Firefox 3 beta 5, l’introduzione di Pulse Audio, il supporto a Wubi, la  sostituzione di Serpentine con Brasero e tanto altro. Per quanto riguarda l’audio, non ci sono grandi cambiamenti, sono state solo inserite le versioni più recenti dei principali software: Ardour v2.3.1, Jack v0.109.2, Qjackctl v0.3.2, Audacity v1.3.4b, Mixxx v1.6b2, Lashd v0.5.4, Rosegarden v1.6.1, Jack Rack v1.4.7. La sezione video è un po’ scarna perché include solo tre software: Kino v1.1.1, Stopmotion v0.6 e Open Movie Editor v0.0.2. Ubuntu Studio 8.04, è disponibile sia per architetture i386 che AMD64, l’ISO necessita di un DVD perché è di 1.1 Gigabyte.

Ubuntu Studio può essere la soluzione giusta per chi produce musica, sia a livello amatoriale che professionale. Questa nuova versione apporta alcuni miglioramenti, soprattutto dal punto di vista software, mi dispiace un po che Wired non sia stato inserito, ma è comunque possibile installarlo manualmente. Se volete provarla, vi consiglio di scaricarla tramite torrent.

Link torrent i386

Link torrent AMD64

Qui invece trovate gli altri download.

Articoli correlati:

Mythbuntu 8.04, trasformare il pc in un Linux Media Center

A proposito di Ubuntu 8.04. Download, upgrade, novità

64 Studio. Musica per le nostre orecchie

Wired, un progetto giovane ma promettente

Linux & Music: fare musica con Linux

Annunci

2 Risposte to “Ubuntu Studio 8.04. Ecco le novità della nuova versione”

  1. Buon Senso Says:

    Basta con ‘sta storia che le varie *buntu siano distribuzioni distinte. Si tratta dello stesso repository,
    La differenza sta nel fatto di scaricare CD diversi che ti installano alcuni pacchetti anziché altri. Tutto quì.

  2. Ubuntustudio è comoda anche se il tema mi sembra sia poco pratico, spesso capita che nelle textbox ci siano scritte grigio chiaro su fondo bianco veramente poco leggibili, cosa che trovo parecchio fastidiosa.
    Complimenti per il blog

    Audiophilo (Audio e Linux)
    http://audiophilo.blogspot.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: